Pinot Grigio “La Vigna di Riva” I.G.T. Veneto

Di origine francese, è una mutazione instabile del Pinot Nero. Si è diffuso in Germania e da li in Trentino Alto Adige e successivamente nelle Tre Venezie. Vitigno di qualità, per climi temperati per la sua intrinseca attitudine all’accumulo in zuccheri e per le buone produzioni. Ideale per ottenere vini fermi e base spumante.

Note Commerciali Degustative

  • Classificazione = Indicazione Geografica Tipica.
  • Alcol = 12,5 % VOL.
  • Acidità = 6,5 – 7,0% ca.
  • Colore = Giallo paglierino, con lontani riflessi verdognoli.
  • Profumi = Al naso, fine ed elegante, fruttato assume nel tempo un largo bouquet di fieno secco, mallo di noce e mandorle tostate.
  • Gusto = Morbiso al palato con acidità discreta, matura offrendo sensazioni olfattive più consistenti.
  • Abbinamento = Adatto agli antipasti minestre asciutte e brodi, piatti a base di uova nonchè pesce come granseola, scampoli o gamberi, meglio se cotti a vapore in modo da accostare il loro gusto dolce con la grassezza del vino. Si esalta con le cappelunghe, le cappesante, le seppie un umido, con paste asciutte e risotti di pesce in genere.
  • Temperatura di servizio = 10-12° C.

Agronomia

  • Vitigni utilizzati = 100 % Pinot Grigio.
  • Zona ubicazione vigneti = Nord Est di Portogruaro.
  • Tipo suolo =  Medio impasto calcareo fortemente drenante.
  • Sistema di allevamento = Allevamento a G.D.C. forma concettualmente simile alla cortina pendente, con uno sdoppiamento dei cordoni. La vegetazione è libera di ricadere verso il basso, ciò controlla la vigoria e consente una buona illuminazione dei grappoli. Tempestive cimature garantiscono una miglior funzionalità fisiologica degli impianti.
  • Epoca vendemmia = Prima e seconda settimana di settembre.

Note Enologiche

  • Vendemmia = Raccolta manuale in cassetta, con rigorosa scelta dei grappoli migliori effettuata prima in vigneto e successivamente in cantina.
  • Vinificazione = Le uve intere vengono delicatamente adagiata nella pressa pneaumatica, poi il mosto, dopo un primo travaso viene collocato nelle vasche di fermentazione a temperatura controllata. Il vino rimane sulle fecce per circa 5 mesi e quindi imbottigliato dopo circa 5 mesi dalla vendemmia.
  • Ascesa qualità media = 1-3 anni.
  • Produzione = Variabile in base all’annata nel rispetto del disciplinare di origine della zona di produzione.

Il Gusto

Adatto agli antipasti minestre asciutte e brodi, piatti a base di uova nonchè pesce come granseola, scampoli o gamberi, meglio se cotti a vapore in modo da accostare il loro gusto dolce con la grassezza del vino. Si esalta con le cappelunghe, le cappesante, le seppie un umido, con paste asciutte e risotti di pesce in genere.